Gabriele Rosa

Gabriele Rosa

Gabriele Rosa, classe 1942, cardiologo e medico sportivo, è tra i migliori trainer di sempre, forte di titoli mondiali, medaglie olimpiche e vittorie nelle più prestigiose competizioni internazionali conquistate dai suoi atleti. Nel 1981 fonda il Centro Marathon a Brescia, primo centro medico sportivo in Italia, in grado di seguire, in tutto e per tutto, sportivi professionisti e amatori.
L’atletica per lui non ha segreti. Un’esperienza che parte da lontano, ma che in breve lo porta alla ribalta mondiale. Il primo grande successo arriva nel 1986. Il suo atleta Gianni Poli, tra i maratoneti più veloci al mondo, vince la maratona di New York. E’ il punto di partenza perchè a Gabriele Rosa cominciano a rivolgersi atleti di talento, come Moses Tanui, che al medico e preparatore bresciano apre un mondo. Quello del Kenya, vera fucina di maratoneti e velocisti.

bam_2014

BRESCIA ART MARATHON record di partecipanti

Sole, sorrisi e soddisfazione sono le tre magiche parole che possono sintetizzare una splendida 12a edizione della Brescia Art Marathon, competizione internazionale che si è corsa nella Leonessa d’Italia.

Scopri di più
File0029

La BAM 2014 si è corsa in memoria del supermaratoneta Giuseppe Togni, bresciano doc, scomparso un mese fa circa, che con le sue 761 maratone all’attivo è il podista italiano con il maggior numero di maratone portate a termine. Nonno Beppe faceva parte del Club Super Marathon Italia e per questo motivo Lorenzo Gemma, veterano […]

Scopri di più
terra-in-forma

TerraInForma, progetto a cura di Rosa & Associati, propone percorsi sul territorio appositamente studiati per svolgere attività sportiva ”leggera”: così si unisce il prendersi cura del proprio benessere psicofisico al piacere della scoperta del territorio e dei suoi tesori storici, paesaggistici ed enogastronomici. In compagnia di personale esperto e preparato, un reticolo di possibilità disegnate […]

Scopri di più
priscah-jeptoo-london-marathon-13

Bella vittoria tra le donne partecipanti alla Virgin London Marthon 2013 per Priscah Jeptoo, atleta del NIKE ROSA TEAM che, nascosta nella prima parte di gara, è riuscita dal km 30 a seminare il resto delle avversarie tagliando per prima il traguardo. 2h20’15″ il tempo dell’argento olimpico ovvero la migliore prestazione mondiale dell’anno per l’atleta kenyota. Il Podio […]

Scopri di più
DiscoveryKenyaHalfMarathon_San_Patrignano_running_team

Arrivati in Kenya il 24 gennaio, due ragazzi della comunità invitati da Gabriele Rosa si stanno allenando con i giovani atleti africani. Un primo incontro che la Comunità si augura possa essere l’inizio di una collaborazione con i ragazzi di questo Paese. Clicca qui e leggi interamente l’articolo sul sito di San Patrignano dedicato al viaggio dei ragazzi in Kenya  

Scopri di più
passaporto-sportivo

Il Marthon Center propone per i più piccoli un test utile a valutare le capacità coordinative e condizionali del bambino. Attraverso una specifica batteria di test vengono verificate le capacità specifiche di ogni bambino allo scopo di evidenziare predisposizioni, attitudini ed eventuali deficit motori in rapporto all’età biologica del soggetto preso in esame.

Scopri di più
san-patrignano-running-team

Di corsa verso New York. Per dimostrare che è possibile raggiungere qualsiasi traguardo e dire che dalla droga si può uscire. Perché la corsa altro non è che una metafora della vita, fatta di fatica e soddisfazioni, di superamento di propri limiti e di momenti di difficoltà in cui magari un tuo compagno di squadra […]

Scopri di più
priscah-jeptoo-nycm

In una Grande Mela blindata per via dei regimi di massima sicurezza scattati dopo l’attentato dello scorso aprile a Boston, è Priscah Jeptoo, atleta del NIKE ROSA TEAM, la prima donna a tagliare il traguardo della NYMC 14. Priscah Jeptoo succede nell’albo d’oro all’etiope Dabo, con il tempo di 2h.25′.07”. La keniana ha sferrato l’attacco […]

Scopri di più
BACM-2013

Nella categoria femminile Rita Jeptoo porta a casa la vittoria e il miglior crono mondiale dell’anno di 2h19’17″. 
In una città blindatissima per questioni di sicurezza non è mancato lo spettacolo in una gara che non ha di certo tradito le aspettative, viste le ottime prestazioni di tutti gli atleti partecipanti. Seconda posizione femminile per Jemima Jelagat […]

Scopri di più